Gli Strumenti

Tutto si può suonare...

LA TEGLIARRA

Dall’incrocio tra una carcassa di chitarra classica e una teglia da forno nasce la tegliarra.
 Un incredibile strumento, nato da ardite sperimentazioni, creatività e un po’ di follia. Incredibile lo strumento, ma ancora più incredibile è riuscire a farlo suonare!

LA WASHBOARD

Un asse per lavare i panni…. un oggetto di uso comune tanti anni fa, oggi in disuso: abbinato alle fruste per sbattere le uova e un cucchiaino da caffè, diventa uno strumento musicale strepitoso, in grado di creare uno stupendo tappeto ritmico.
Perchè rinnovarsi con una lavatrice… l’asse per lavare i panni è più facile da tenere al collo!

L’ECO-BATTERIA

La vera anima ritmica dei Manzella è formata da: un bidone dell’immondizia, un bidone di olio per motore a gasolio, una pentola per le castagne, due padelle antiaderenti, un coperchio, un secchio di vernice e un piatto rotto, un campanaccio. 
Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si ricicla… e si suona!

IL BIDONBASSO

Una riloga per le tende, un bidone di latta, una corda per stendere i panni. Proprio come un vero contrabbasso monocordo.
La vita dei Manzella è dura: la moglie di Giovanni lo sta ancora cercando per farsi restituire il bastone che ha rubato alla tenda del salotto e ogni volta che entra in un negozio per comprare una corda nuova chiedendo corde per stendere che suonino i commessi lo guardano storto cercando di non dare nell’occhio mentre chiamano lo psichiatra.

Inconvenienti del mestiere…

IL BATTIFONO

Altro strumento a denominazione di origine (in)controllata proveniente dal mondo fiabesco dei Manzella… due piccole assi di legno e un battiscopa segato in più parti che creano una pseudo marimba molto minimal.
 Un bidone per la raccolta del “verde” a fare da cassa armonica di uno strumento veramente eco-chic.

Manzella Quartet - Formazione Instabile | © StudioCastelliADV